Le 4 P che creano VALORE nel business sostenibile

Una nuova visione del business è necessaria per lasciare un mondo migliore.

Bisogna avere nuove parole per parlare di futuro.

L'idea di un glossario di 17tons mi è venuta quando nelle riunioni settimanali di staff, ci siamo iniziati ad interrogare sul nostro scopo, sulla nostra proposta di valore e sugli elementi centrali della nostra “identità”.

Ho provato ad unire i puntini ispirandomi alla teoria delle 4P del marketing mix (Product, Price, Place, Promotion).

Come forse avrete già letto nel post “Il futuro ha 6 parole magiche” trovare parole per affrontare il futuro incerto che ci aspetta, soprattutto dopo la pandemia che ha colpito il mondo intero, potrebbe aiutare ad avere stimoli nuovi per fare business in modo sostenibile. Noi di 17tons abbiamo disegnato un futuro dove il valore della natura diventa tangibile e misurabile, e per farlo abbiamo ragionato fuori dagli schemi e dai modelli che avevamo a disposizione.

Questo ultimo anno e mezzo di pandemia ha ridisegnato, anche se con contorni ancora sfocati, molte abitudini e nuove necessità. E allora perché non usare le parole nelle nostre realtà aziendali come lo facciamo nella vita, in modo che non ci sia più lo scollamento tra il lavoro che facciamo e le persone che siamo?

Le imprese oggi si trovano a rispondere a nuove richieste fatte da stakeholder interni ed esterni sempre più attenti ai temi della sostenibilità e degli impatti ambientali.

Vi propongo la mia visione delle 4 P che creano valore.

PERSONE

Ogni persona nella vita ricopre molti ruoli: sperabilmente è un lavoratore/lavoratrice, è figlio/a, sorella o fratello, magari genitore a sua volta. Ha interessi, guarda film, legge libri, fa sport, ha amici, sente o suona musica. E ogni persona è unica, con la sua personalità, i suoi interessi, il suo carattere. Molte volte ed in molti contesti, però la centralità dell’espressione della propria unicità, ha portato gli individui ad una eccessiva attenzione all’<io> più che al <noi collettività>.

Gli americani hanno sinteticamente identificano nel “Not in my backyard”, la protesta da parte di membri di una comunità locale contro la realizzazione di opere con impatto rilevante in un territorio che viene da loro avvertito come strettamente personale (il cortile interno di casa, quello posto sul retro o all'interno dell'edificio, che rispetto al giardino davanti alla facciata garantisce più privacy e spesso è totalmente inaccessibile agli estranei).

Guardare il piccolo che ci circonda, ha recentemente dimostrato che non paga, tutti conosciamo quello che nella teoria della complessità viene chiamato "effetto farfalla". Per questo non possiamo continuare ad avere un pensiero ristretto e questa vista limitata che porta a non guardare le conseguenze delle azioni in termini di impatti ambientali. E le imprese, dove le persone lavorano, non possono non "pensare ed agire" con questa visione.

PONTENZIALITA'

Le potenzialità sono dei tratti caratteriali degli individui che vengono espresse in diversi ambiti della vita.
E’ possibile esprimerle nel lavoro, nelle relazioni, nello sport, negli hobbies e quando non riescono ad essere espresse, si avverte la mancanza di qualcosa, si crea uno scollamento tra essere sé e ciò che "interpretiamo".
Le potenzialità degli esseri umani sono tracciate nei programmi di coaching del personale nelle aziende e sono in totale 24, ogni persona ne possiede alcune.
Vorrei che vi prendeste il tempo di leggerle tutte per riflettere su quali di queste potreste avere e quali vi piacerebbe esprimere maggiormente in tutti gli aspetti della vostra vita, dal lavoro alla famiglia, alle relazioni di coppia o d'amicizia.
Eccole: curiosità, amore per il sapere, capacità critiche, ingegnosità, intelligenza emotiva, lungimiranza, audacia, perseveranza, onestà, cordialità, capacità di amare e lasciarsi amare, senso civico, imparzialità, leadership, autocontrollo, prudenza, umiltà, capacità di apprezzare la bellezza, gratitudine, speranza, spiritualità, capacità di perdonare, humor, entusiasmo.

PIANETA

La Terra è il pianeta su cui viviamo ed è anche l’unico che abbiamo, visto che è l'unico che conosciamo che può sostenere la vita. Si stima che la Terra abbia 4,54 miliardi di anni: nel Canada nordoccidentale, sono state scoperte, infatti, rocce antiche di circa 4,03 miliardi di anni. La Terra è un luogo ricco d'acqua: circa il 71% della superficie terrestre è ricoperta d'acqua e gli oceani contengono circa il 96,5% di tutta l'acqua terrestre. E questo pianeta, con la vita che abbiamo scelto di avere, potrebbe molto presto finire le risorse necessarie alla nostra sopravvivenza. È un tema centrale che non dobbiamo dimenticare.

PENSIERO

E allora bisogna parlare di PENSIERO che indica il futuro attraverso l'INTELLIGENZA COLLETTIVA

La diffusione della comunicazione digitale ha permesso la nascita di nuovi legami sociali. L'appartenenza non è più su base territoriale, non è più organizzata su relazioni istituzionali, o rapporti di potere, ma sulla volontà di radunarsi intorno ad interessi comuni, sulla condivisione del sapere, sull'apprendimento cooperativo, sulla collaborazione. Questo fenomeno dà vita all'<intelligenza collettiva>, ossia una forma di intelligenza distribuita ovunque, in tempo reale, che porta ad una mobilitazione delle competenze.

Piuttosto che appiattire le persone in una collettività uniforme, questo sapere distribuito determina un vero e proprio processo di emancipazione e civilizzazione. Ognuno si pone al servizio della comunità, permettendogli di esprimersi continuamente e liberamente, e dandogli la possibilità di fare appello alle risorse intellettuali e all'insieme delle potenzialità umane della comunità stessa.

Tutta l'esperienza del mondo coincide con ciò che le persone condividono e non esiste alcuna riserva di conoscenza. Se le imprese iniziassero ad applicare questo nuovo approccio, il business diventerebbe sicuramente sostenibile e non si guarderebbe più solamente al singolo giardino, ma a tutto il giardino terrestre che potremmo far fiorire e prosperare ancora a lungo.

More to explorer

L’impegno verso la Sostenibilità

L’impegno verso la Sostenibilità Sempre più spesso la parola “sostenibilità” è protagonista delle occasioni di comunicazione più disparate. Aziende che dichiarano di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *